Iri memeli sarisin abla cok sexy oldugunu bir adama iddia eder porno izle ve hemen ona vucudunu gostermeye calisir Milf olan iki tane kadin porno video kendilerine bir adet genc bulur ve onun tadini cikarmak isterler Iste rokettube bu sey boyle olunca da cok gecmeden kadinlar her seylerini orada vermek mobil porno isterler Cunku bir cok kisi onlardan porno istemeye baslamistir Cok seks izle tatli oldugu icin genelde pornolarin vazgecilmezi olan Lana Rhoades porno resimler en yakin arkadasini da alir ve hemen onu zorlamaya baslar Zorlanan sex hikayeleri guzel kiz cok gecmeden porno filmde oynamayi iyi bir sekilde basarir mobil pornolar ve olaylar cok ozel hale burunur Cunku kizlar iyi bir seyi beceriyordur porno izle Bizde bu seye dahil oluyoruz Adam onun vucudunu gordugu anda buyuk bir ereksiyon yasar

Autore Topic: GUIDA: Jammer Wi-Fi - La chiavetta dell’hacker - ESP8266 NodeMCU v1.0  (Letto 139 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline michele.p

  • Administrator
  • Forum Supporter
  • ******
  • Post: 1254
Nel numero 217 di Windows magazine (mese di copertina Maggio 2017: http://arretrati.edmaster.it/index.php?sez=&cat=2&prod=7&num=231) è apparsa una guida che l'utente @Sga ha provato a seguire senza un apparente successo. Il topic è visibile a questo indirizzo:

http://www.winmagazine.it/forum/index.php/topic,25421.0.html

Incuriosito dalla prova, di recente, e grazie allo stesso utente @Sga, ho preso una scheda tinxi® NodeMCU Lua WIFI come da foto in basso:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi66.tinypic.com/2zei4qb.jpg

A questo punto non restava che seguire i passi sulla rivista, eventualmente tenendo conto del fatto che nel frattempo diversi software sono stati aggiornati. E così ho fatto.

1) Installiamo l'IDE Arduino il quale, al momento di scrivere questa guida, è alla versione 1.8.5. Lo scarichiamo al link che segue:

https://www.arduino.cc/en/Main/software

2) Lanciamo l'IDE Arduino andiamo nel menù File e clicchiamo sulla voce Impostazioni. Nella nuova finestra - figura in basso - nel tab Impostazioni nel rigo URL aggiuntive per il Gestore di schede riportiamo l'indirizzo

http://arduino.esp8266.com/stable/package_esp8266com_index.json

Abilitiamo - spuntando le associate caselle - anche le voci compilazione e caricamento in Mostra un output dettagliato durante: e abilitiamo anche Verifica il codice dopo il caricamento.
Click su OK.


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi64.tinypic.com/2mo1j89.jpg

3) Ora andiamo nel menù Strumenti e in Scheda "Arduino/Genuino Uno" clicchiamo sulla prima voce Gestore schede. Apparirà la finestra visibile qui in basso:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi64.tinypic.com/14niys8.jpg

Lasciamo il menù a tendina su Tutti e subito a fianco digitiamo esp8266.
Verrà elencato il pacchetto omonimo. Cliccando su More info apparirà un altro menù a tendina con il pulsante Installa. Dal menù a tendina selezioniamo l'ultima versione - 2.4.1 in questo momento - quindi clicchiamo su Installa. Terminata l'installazione clicchiamo su Chiudi.

4) A questo punto dobbiamo installare l'appropriato driver per il chip CP2102 (il bridge USB to UART visibile nella prima immagine subito sopra il connettore micro USB) scaricando l'eseguibile per la propria versione del sistema operativo dall'indirizzo che segue (gli utenti GNU/Linux non devono seguire questo passaggio poiché nel kernel Linux è già presente il modulo che verrà caricato nel momento in cui colleghiamo la scheda: il modulo si chiama cp210x, e per vedere l'elenco delle schede supportate è sufficiente impartire il comando modinfo cp210x):

https://www.silabs.com/products/development-tools/software/usb-to-uart-bridge-vcp-drivers

5) Installati i driver per il chipset CP2102, il passo successivo vede, nel tutorial B passo 3 (con riferimento alla rivista suddetta) di spostarsi nel percorso packages/esp8266/hardware/esp8266/2.4.1/tools/sdk/include/, trovare il file user_interface.h e modificarlo così come indicato nel passo B4. Con le nuove versioni delle librerie questo non è più necessario poiché quelle righe sono già comprese come da immagine in basso:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi68.tinypic.com/x3v4zn.jpg

pertanto questo passaggio ora può essere saltato.

6) A questo punto possiamo aprire con l'IDE Arduino il file esp8266_deauther.ino presente nel file compresso allegato alla rivista nel CD e di nome Wifi-Jammer-master.zip. Aperto il file puntiamo la nostra attenzione sulle due righe evidenziate nella foto in basso:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi67.tinypic.com/2iijpqb.jpg

Poiché la scheda riportata sopra nella prima immagine di fatto va a crearsi una propria rete Wi-Fi - diversa da quella del router Wi-Fi - allora nelle due righe evidenziate dobbiamo riportare delle credenziali diverse da quelle impostate nel Router Wi-Fi, ad esempio:

const static char *ssid = "nuovaretewifi";
const static char *password = "passwordnuovawifi";


Salviamo il file così modificato e clicchiamo sulla prima icona a sinistra dell'IDE Arduino di nome Verifica. Questo serve a verificare se si ha qualche errore durante la fase di compilazione prima e realizzazione dell'eseguibile .elf subito dopo. L'immagine in basso mostra che si è avuta la creazione dell'eseguibile:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi66.tinypic.com/10dd0d5.jpg

7) A questo punto non ci resta che caricare il programma nella scheda ma prima di fare questo andiamo nel menù Strumenti dell'IDE Arduino quindi nella voce Scheda e dal lungo elenco scegliamo NodeMCU 1.0 (ESP-12E Modulo) così come riportato nella figura in basso:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi64.tinypic.com/27xf1hj.jpg

Per la porta dove è collegata la scheda seguire il passo B6 della guida presente nella rivista. Assicuriamoci che i valori dei vari parametri Flash size, Debug port, CPU Frequency ecc abbiano i valori riportati nell'immagine in alto).

8) A questo punto carichiamo il programma cliccando sull'icona Carica (icona con una freccia che punta a sinistra). Durante la fase di caricamento il led blu presente in alto a destra della scheda (prima immagine) lampeggerà e smetterà solo quando il programma è stato caricato. L'output nell'IDE Arduino mostrerà la percentuale di programma caricato durante la fase di caricamento fino al termine (immagine in basso):


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi64.tinypic.com/2vt4d1w.jpg

9) Terminato il caricamento avviamo un client, ad esempio, nel mio caso, un portatile. Poiché le reti Wi-Fi sono almeno due - quella del Router Wi-Fi e quella della scheda - allora dobbiamo collegarci a quella della scheda. Se è abilitato il DHCP ciò potrà avvenire automaticamente. Per assicurarci che il client (nel mio caso il portatile) sia collegato alla scheda e non al router, è sufficiente verificare quale indirizzo abbia preso: se l'IP e 192.168.4.2 allora è giusto poiché è collegato alla scheda e non al router Wi-Fi.
Apriamo un browser e colleghiamoci alla scheda digitando l'indirizzo 192.168.4.1 quindi nella nuova interfaccia - web server fornito dalla scheda! - click sul pulsante blu Scan. Dopo qualche secondo dovrebbero apparire alcune reti: nell'immagine in basso NETGEAR89 è quella del mio router Wi-Fi, le altre ...boh di altri inquilini del piano di sotto.  ç##  :grin:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi63.tinypic.com/so2y2x.jpg

10) Ora selezioniamo una rete dove probabilmente si possono trovare dei client. Avendo un solo portatile e non utilizzando smartphone, non potevo selezionare la mia rete NETGEAR89 poiché avrebbe restituito 0 client. Allora, per curiosità  :D, provo la seconda rete in lista cliccando a destra su Select (il pulsante da blu diventa bianco e appare la scritta Deselect):


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi68.tinypic.com/11j2cko.jpg

11) A questo punto nel browser spostiamoci sul tab Clients e clicchiamo su Start. Al di la di errori di Timeout e simili (in genere si pososno avere due pop-up) la presenza di client viene immediatamente mostrata:


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi64.tinypic.com/33xwxu8.jpg

NOTA: durante la scansione la scheda con ESP8266 spegnerà il suo punto di accesso, quindi potrebbe rendersi necessario riconnettersi alla rete Wi-Fi della scheda (e non del router!): se nel proprio sistema operativo si ha il DHCP attivato ciò avviene automaticamente (al limite verificare sempre l'IP assegnato al client affinché coincida con quello riportato sopra, e.g. 192.168.4.2).

12) Clicchiamo su Select, in questo caso nell'unico client presente, quindi spostiamoci nel tab Attack per compiere le associate azioni (che qui non posso fare perché quel client non è di mia proprietà, ma di qualcuno "nelle vicinanze"  :grin: :P):


Link alla foto per chi volesse scaricarla: http://oi68.tinypic.com/w8sxh1.jpg

Qui, se non ho dimenticato nulla, termina la guida.
Suggerimenti, aggiornamenti e delucidazioni varie si possono riportare come risposta a questa guida al fine di complementarla con argomenti attinenti.  :)
« Ultima modifica: Giugno 07, 2018, 03:47:20 pm da michele.p »